CORSO SUPERIORE DI PASTICCERIA DI ALMA

 


 

Sono giovanissimi, i loro occhi riflettono l’entusiasmo e la determinazione di chi sa di essere sulla strada giusta. Le loro mani, esperte e veloci, sono state la chiave per accedere ad uno dei laboratori più prestigiosi d’Italia.

Parliamo di due diplomati – Vincenzo Schimmenti e Maria Chiara Ricci – e uno studente – Giovanni Fabrin – del Corso Superiore di Pasticceria, accomunati da un percorso di studi in ALMA e una postazione nel regno di Ernst Knam. Vincenzo Schimmenti, 26 anni, modo di fare composto e rispettoso, fa parte della squadra di cioccolateria ed è stato promosso qualche mese fa a responsabile dello staff di laboratorio.

Un dettaglio che rivela, con grande umiltà, solo dopo essere stato incalzato dai colleghi. Per lui, che viene da Palermo ed è figlio di un panettiere, ALMA è stata insieme scuola e trampolino di lancio: “Ho iniziato subito con il Corso Superiore di Pasticceria, poco dopo il diploma mi hanno assunto in un ristorante in Lombardia dove avevo svolto lo stage“. Un percorso formativo non privo di sacrifici, spiega Vincenzo, che dal primo giorno in ALMA l’ha messo di fronte alle problematiche di una cucina professionale: “La disciplina, gli orari, il rispetto per la divisa: ho capito da subito che non si trattava di una simulazione”.

Gli chiediamo di raccontare un aneddoto, lui si lascia sfuggire un sorriso: “Pensate che chef Matteo Berti (direttore didattico di ALMA) mi aveva fatto saltare la pausa pranzo perché dovevo farmi la barba“. Vicino a Vincenzo siede Maria Chiara, parmigiana, una laurea in Servizio Sociale, approdata da Knam dopo aver lavorato nel ristorante stellato di Ilario Vinciguerra a Gallarate. Giura di poter riconoscere l’imprinting di ALMA nelle persone: “Chi è passato dalla Scuola si riconosce perché arriva preparato al mondo del lavoro. Se dovessi riassumere i nostri tratti distintivi lo farei con tre parole: pulizia, umiltà e disciplina“.

Giovanni Fabrin è l’elemento più giovane del trio, è allievo della 24esima edizione del Corso Superiore di Pasticceria e sta svolgendo lo stage nella “Pasticceria Knam” di Milano, dove sogna di lavorare in futuro. “Un giovane pasticcere ha sempre l’ambizione di arrivare ad alti livelli – confessa Giovanni – devo dire che ALMA ti dà la possibilità di provarci”. Anche per lui il periodo residenziale del Corso è stata la migliore palestra per arrivare pronto all’appuntamento con il mondo del lavoro: “Le basi che ci hanno dato sono solide, un corso in ALMA è il miglior investimento da fare in termini lavorativi“.

Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Leggendo la nostra cookie policy, direttamente all’interno del browser che normalmente usi puoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie impedendo ad esempio che terze parti possano installarne sul tuo PC. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni puoi sempre rileggere in calce l’informativa cookie. Proseguendo con la navigazione dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto.