fbpx

Gentile allievo, gentile allieva,

 

per tutti i corsi Superiori è previsto, al termine dell’intero percorso, il rientro in sede per sostenere le prove d’esame finale. Il superamento dell’esame finale ti consentirà di conseguire il Diploma di ALMA.
Le prove d’esame sono diverse e strettamente legate al corso frequentato.
L’esame finale può prevedere o meno lo svolgimento di una prova pratica, mentre comune a tutti i corsi è la scrittura e la discussione di una tesi (ad eccezione dei corsi internazionali).

Inoltre se hai svolto il periodo di stage previsto dal tuo corso, sarà necessario trasmettere la documentazione compilata unitamente alla valutazione fornita dalla struttura ospitante. La valutazione di stage concorre alla definizione del voto finale del diploma.

Qui di seguito le linee guida per affrontare le prove d’esame.

L’ottenimento dell’Attestato è subordinato al superamento dell’esame di valutazione finale. Per poter ottenere il diploma, ogni prova deve raggiungere la sufficienza. In caso contrario la Commissione d’esame può decidere di fermare lo studente invitandolo a risostenere l’esame finale. Qualora l’insufficienza riguardi solo una valutazione ma non la prova nel suo complesso, la Commissione può decidere di penalizzare lo studente in base alla gravità dell’insufficienza togliendo fino a un massimo di 5 punti. Qualora l’allievo riporti un risultato positivo in tutte le prove, la Commissione d’esame può premiare lo studente in oggetto attribuendo fino a un massimo di 5 punti.

La valutazione degli esami finali ha un peso del 30% sul voto finale (percentuale valida per tutti i corsi eccetto il Corso di Manager della Ristorazione, per il quale ha un peso del 20%).

Nel caso in cui il candidato decida di non prendere parte alla sessione d’esame finale prevista, dovrà comunicarlo alla Segreteria Studenti utilizzando il canale esamifinali@scuolacucina.it. La Segreteria sposterà d’ufficio la partecipazione all’edizione successiva e salvo disponibilità di posti. In mancanza di tale comunicazione, la Scuola rilascerà un attestato di partecipazione e non di merito.

La possibilità di partecipare ad un’edizione d’esame successiva è valutata ed accordata dalla Direzione Didattica sulla base di un’apposita motivazione scritta. La comunicazione dovrà essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: esamifinali@scuolacucina.it

Coloro che non superano le prove d’esame sono chiamati ad un colloquio con il Direttore Didattico il giorno successivo all’ultimo giorno di prove.

Domande&Risposte

In caso di impossibilità a partecipare alla sessione d’esame per comprovati motivi, dovrai scrivere una mail ad esamifinali@scuolacucina.it

La possibilità di partecipare ad un’edizione d’esame successiva è valutata ed accordata dalla Direzione Didattica sulla base di un’apposita motivazione scritta.

Dopo aver ricevuto il benestare della Direzione, la Segreteria Studenti sposterà d’ufficio la tua partecipazione alla successiva sessione d’esame (salvo disponibilità di posti). In ogni caso il posticipo non potrà superare l’anno solare.

Il peso dell’esame finale pesa il 30% dell’intero percorso (percentuale valida per tutti i corsi eccetto Corso di Manager della Ristorazione e Master ALMA-AIS)

In caso di mancato superamento delle prove d’esame, l’ultimo giorno della sessione sarai chiamato ad avere un colloquio con il Direttore Didattico al fine di concordare nel dettaglio le modalità di reinserimento in un’altra sessione d’esame.

Per l’ottenimento del diploma, ogni prova d’esame deve raggiungere la sufficienza.

In caso contrario la Commissione d’esame può decidere di fermare lo studente invitandolo a risostenere l’esame finale. Tuttavia:

  • qualora l’insufficienza riguardi solo una valutazione ma non la prova nel suo complesso, la Commissione può decidere di penalizzare lo studente in base alla gravità dell’insufficienza togliendo fino a un massimo di 5 punti.
  • qualora invece l’allievo riporti un risultato positivo in tutte le prove, la Commissione d’esame può premiare lo studente in oggetto attribuendo fino a un massimo di 5 punti.